Teatro Lirico Sperimentale
Spoleto

Il Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto è stato fondato nel 1947 da Adriano Belli, avvocato e musicologo, con il fine di avviare alla professione dell’arte lirica quei giovani dotati di particolari qualità artistiche che, compiuti gli studi di canto, non avevano ancora debuttato. Accogliendo i vincitori del Concorso di canto dello “Sperimentale” a Spoleto ed avviandoli ad un corso di due anni, vengono dati loro quegli elementi che la scuola non offre: non solo preparazione delle opere ma anche preparazione al gesto, sotto la guida dei registi e dei direttori che mettono in scena le opere stesse nella Stagione Lirica di presentazione.

La Stagione Lirica costituisce il coronamento della preparazione e ha luogo solitamente a Spoleto in settembre.

In occasione della Stagione Lirica Sperimentale hanno collaborato prestigiosi registi, tra cui Luca Ronconi (1994: Ligeia – Anacleto Morones), Ugo Gregoretti (1983 e 1995: L’Elisir d’amore – 1984: Il Barbiere di Siviglia), Gigi Proietti(1985: Don Pasquale – 1986: Le Nozze di Figaro), Giorgio Pressburger (1990).

Il teatro lirico sperimentale di Spoleto oltre alla stagione di Spoleto organizza la stagione lirica regionale portando nei vari teatri della regione Umbria (Teatro Morlacchi di Perugia, Lyric di Assisi, Teatro degli Illuminati di Città di Castello, Teatro di Todi, Terni ecc) un’opera. Nella scorse stagioni sono state portate in molte piazze umbre opere come La Bohème di Giacomo Puccini, Rigoletto di Verdi, L’Elisir d’amore di Donizetti, ecc.

Hanno vinto il Concorso dello “Sperimentale”,studiato a Spoleto e debuttato nella Stagione Lirica dell’Istituzione moltissimi grandi nomi della lirica internazionale tra cui ricordiamo Cesare Valletti, Franco Corelli, Antonietta Stella, Anita Cerquetti, Giangiacomo Guelfi, Ettore Bastianini, Anna Moffo, Gabriella Tucci, Marcella Pobbe, Rolando Panerai, Margherita Rinaldi, Franco Bonisolli, Giorgio Merighi, Leo Nucci, Ruggero Raimondi, Renato Bruson tra gli altri.